STORY

MEZZOMETRO

www.MEZZOMETRO.it

Mi chiamo Mezzometro, il mio vero nome è Gaspare, anche se così non mi chiama quasi nessuno, ho 21 anni e vengo dalla provincia di Salerno o per meglio dire dalla provincia della provincia, precisamente da un paesino che si chiama Padula.

Mi piace la musica, mi piace averla presente nelle mie giornate e lasciare che scandisca il mio tempo, mi piace scrivere canzoni, scrivere di me, del mondo che mi circonda e di cose che spesso non so esprimere con altri mezzi.

Faccio musica più o meno dal 2015, quando mi sono avvicinato al mondo dell’Hip-Hop tramite l’incontro con i membri della Double Haitch, collettivo di cui tutt’ora faccio parte.

Con loro ho potuto condividere le mie prime esperienze in studio e sui palchi, per poi intraprendere un percorso solista qualche anno più tardi.

Nel 2018 è uscito per Old Harlem Music il mio primo disco “Massa Kansas City”, preceduto dai singoli Heartz, Galassie, Ordinary Day of Superhero e Intiltarsi.

Il disco è concettualmente incentrato sull’omologazione di massa e gli effetti annessi, posti sotto varie sfaccettature, dal leggero all’impegnato, dallo strettamente personale al generico.

Negli anni a seguire ho avuto modo di collaborare a vari progetti come quello dei 128H, con cui ho pubblicato un’EP, la stessa Double Haitch, con cui ho pubblicato vari singoli, e per ultimo, nel 2020, con Uanmness (che aveva già prodotto tutto Massa Kansas City) all’EP “Maggio 19”.

Attualmente sto crescendo, il mondo è strano e a volte mi fa paura ma la mia musica mi dice di non temere, che forse non è poi così brutto come sembra.

Sto scrivendo un nuovo disco adesso, e quando vedrà la luce probabilmente chi lo ascolterà vedrà la mia.